News & Ideas

Facebook lancia il click-Gap e cambia di nuovo l’algoritmo

Facebook click Gap

Gli attacchi all’ “integrità” di Facebook e delle app collegate (WhatsApp, Instagram e Messenger) continuano e l’azienda risponde annunciando che cambieranno di nuovo gli algoritmi del News feed. Il motivo dell’aggiornamento pare infatti sia proprio quello di ridare autorevolezza al social bloccando la disinformazione a favore di notizie vere e affidabili.

A questo riguardo sono previste una serie di azioni atte a promuovere fonti di notizie più affidabili tra cui reprimere i gruppi che diffondono informazioni false e fornire al pubblico più informazioni su come Facebook elabori le sue politiche sui contenuti.

Tra i molti cambiamenti per combattere il fenomeno del clickbaiting il più rilevante è dato dall’introduzione a livello globale di una nuova metrica detta click-GAP.

D’ora in poi siti web che sono sproporzionalmente popolari su Facebook rispetto al resto del web verranno limitati sul social. In parole semplici, gli algoritmi del news feed, sulla base di questa nuova metrica, nell’analizzare i contenuti dei post con link ad un sito esterno, considereranno la popolarità di quel sito su internet più della sua viralità sul social.

Guy Rosen, vice presidente dell’integrità di Facebook e Tessa Lyons, capo dell’integrità del news feed hanno spiegato i motivi dell’introduzione del click-GAP così:
“This can be a sign that the domain is succeeding on News Feed in a way that doesn’t reflect the authority they’ve built outside it and is producing low-quality content”.

Il Click-Gap nasce per bloccare il diffondersi di siti marginali che non vengono ottimizzati per ottenere traffico dalla ricerca diretta ma che vengono studiati appositamente per fare appello agli algoritmi del social e diventare in poco tempo virali su Facebook.

Il Click-Gap riprende la stessa idea che hanno avuto i cofondatori di Google quando hanno lanciato il loro motore di ricerca basato sul Page Rank. Quest’ultimo analizzava i modelli di collegamento fra i siti Web per determinare quali meritassero maggior risalto nella ricerca. Allo stesso modo Facebook ora, con la nuova metrica, darà più importanza ai link per valutare se il successo di un brand sul social riflette o meno quello di Internet in generale.

Quali gli effetti diretti per le aziende e i brand che utilizzano Facebook e le app ad esso collegate per accrescere la loro brand reputation?

Se la tua azienda sta già lavorando secondo un piano di digital strategy che comprenda una buona integrazione tra sito web, ottimizzazione SEO / SEM e canali social non cambierà molto per te, altrimenti ti consigliamo di attivarti quanto prima per aumentare l’affidabilità della tua reputation online. Vorresti avere un’analisi della tua situazione attuale e alcuni consigli su come costruire una comunicazione integrata di successo per il tuo brand? Non esitare a contattarci.

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone
Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.