News & Ideas

SEO e Pinterest: 7 best practices da seguire

pinterest-seo-best-practices

Pinterest può rivelarsi una piattaforma social molto potente per le aziende, ma viene spesso sottovalutata quando si parla di generare traffico al sito.
Generalmente associata ad articoli di ricette, tutorial fai-da-te e blog di viaggio, Pinterest in realtà copre una vasta gamma di argomenti e può generare attivamente traffico organico in molti settori differenti.

Con oltre 459 milioni di utenti attivi al mese, Pinterest rappresenta un’opportunità unica su cui un SEO Specialist può lavorare per aumentare il volume di traffico ad un sito web.

Trattandosi di un’alternativa efficace a Facebook, Instagram e persino Amazon, Pinterest è un vero e proprio motore di ricerca, che offre ampio spazio per la creatività e la narrazione: al suo interno i Pinner possono scoprire nuove idee, attività, prodotti e servizi.

Per questo motivo, molte attività SEO consolidate per i motori di ricerca risultano valide anche per Pinterest: ricordiamo infatti che Google non fornisce solo risultati testuali nella query di ricerca, ma anche immagini, video e molto altro.

In questa mini-guida scopriremo alcuni suggerimenti SEO applicati a Pinterest, e come questo canale possa aiutare ad aumentare il traffico al proprio sito e migliorarne il posizionamento sui motori di ricerca.

7 consigli per portare traffico al sito grazie a Pinterest

Per prima cosa ti suggeriamo di creare un account Pinterest Business per sfruttare al massimo le opportunità offerte dalla piattaforma!

  • 1. Aggiungere il pulsante “Save” sul tuo sito
    Il primo elemento consigliato da integrare è il pulsante “Salva”: per farlo, è necessario implementare un codice HTML sul sito. Questo bottone permette agli utenti che stanno visitando il tuo sito web di pinnare una o più immagini dotate dell’etichetta Save, direttamente sulla propria bacheca Pinterest. Il contenuto salvato sarà poi visibile anche da altre persone, come ad esempio i contatti dell’utente su Pinterest.
  •  
    Pinterest-seo-bottone-salva

  • 2. Ricercare e selezionare le parole chiave
    Pinterest è particolarmente attento a curare il proprio feed in base alle ricerche dell’utente. Oltre ai classici strumenti di ricerca e analisi delle parole chiave (come Google Ads, o tool dedicati come SEOZoom e SEMRush), la ricerca guidata dello stesso Pinterest è uno strumento fondamentale per conoscere le query di ricerca più popolari di ogni argomento.
  •  
    05_kw search

  • 3. Esplorare i topic e le categorie più popolari
    Quando si esegue una ricerca, sopra ai risultati, Pinterest classifica e suddivide gli argomenti in categorie per rendere la navigazione più semplice e funzionale per gli utenti. Questo permette anche agli account Business di esplorare tutti gli argomenti rilevanti per la propria attività e scovare keyword specifiche per la creazione di nuovi contenuti.
  •  
    nicchie-pinterest-seo

  • 4. Organizzare le proprie bacheche in ottica S.E.O.
    Le bacheche offrono una grande opportunità per comunicare a Pinterest come categorizzare i propri prodotti e/o organizzare i propri contenuti. Inoltre, sono uno dei primi elementi che l’utente visualizza quando entra nel profilo per la prima volta. È consigliabile nominarle con definizioni chiare, precise e pensate per la Search Engine Optimization. Inoltre, un’immagine di copertina che identifica velocemente a quale tematica appartengono i contenuti al suo interno, non influisce direttamente sul posizionamento, ma può aiutare l’utente a capire più facilmente il tema della bacheca.
  •  

  • 5. Ottimizzare i Pin con titoli precisi e pertinenti
    In questo senso, è utile inserire le parole chiave di interesse per il tuo Business nei titoli dei Pin. Meno generici sono i titoli, più gli utenti sono stimolati a interagire con il tuo Pin: ad esempio, è meglio utilizzare un titolo specifico e puntuale come “I dieci trucchi da conoscere di Pinterest” rispetto a un semplice e generico “Suggerimenti Pinterest”.
  •  

  • 6. Includere descrizioni dettagliate per ogni Pin

    La descrizione di un Pin offre agli utenti un’anteprima di cosa trattano i tuoi contenuti, e spesso è il vero e proprio fattore decisivo per incoraggiarli a fare clic sul tuo sito. Includere descrizioni dettagliate, ottimizzate e personalizzate a nel tuo PIn aiuta Pinterest a mostrare le tue immagini nelle ricerche pertinenti.

  • 7. Non dimenticare di curare le immagini
    Come ogni motore di ricerca, anche Pinterest premia i contenuti di valore e utilità per gli utenti, in questo caso immagini e video. Curarne l’aspetto è fondamentale per ottenere dei buoni risultati. Alcuni consigli? Utilizzare immagini in verticale (il formato consigliato è 1000×1500, lo dice lo stesso canale), creare dei collage che raccontino diversi momenti del Pin e inserire testi o infografiche al loro interno.

In conclusione: sviluppare una SEO Pinterest Strategy

Con la giusta attenzione, Pinterest è in grado di portare traffico affidabile al sito web di aziende di ogni dimensione. Anche solo seguire questi sette suggerimenti può aiutare a migliorare la SEO di una pagina Pinterest, aumentare l’audience e far riconoscere un brand.

Considerata però la dinamicità del mondo digital, la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un team esperto che, alla luce di ogni risultato, riesca a perfezionare le strategie e ottimizzare costantemente tutte le attività per un’efficace SEO Strategy su Pinterest.

Vuoi saperne di più? Consulta la nostra Guida Introduttiva all’uso di Pinterest, oppure contattaci!

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Iscriviti alla nostra newsletter

    Acconsento al trattamento dei miei dati in accordo alla vostra informativa privacy *