News & Ideas

SEO in Youtube: come farsi conoscere sulla piattaforma (e non solo)

Definita anche come la TV del mondo, YouTube è la piattaforma più conosciuta per la creazione e fruizione di contenuti video. Ce n’è per tutti i gusti: bricolage, sport, videogiochi, ricette, video musicali, film trailers, influencer, fino a piccole e grandi aziende che scelgono di comunicare con i video.

Proprio per questa enorme varietà e quantità di contenuti è fondamentale capire come farsi conoscere all’interno di YouTube: ottimizzare e far posizionare i propri video tra i primi risultati di ricerca significa, essenzialmente, riuscire ad aumentare le visualizzazioni ed accrescere gli iscritti al proprio canale – senza utilizzare promozioni a pagamento.

Alla pari dei motori di ricerca come Google, anche YouTube si basa su specifici algoritmi per restituire i migliori risultati – in questo caso, video. E l’attività di Search Engine Optimization su YouTube serve proprio a questo.

Cerchiamo di capire perché è utile implementare una strategia di YouTube SEO, quali sono i vantaggi da considerare e i risultati raggiungibili.

Il video marketing digitale: perché farsi conoscere su YouTube 

Per capire l’utilità di una strategia di YouTube SEO è necessario fare un piccolo passo indietro e comprendere l’evoluzione del video marketing nel mondo digitale

Si tratta di un trend in costante crescita basato su un semplice concetto: il video è uno dei mezzi di comunicazione più fedeli alla realtà. Rispetto a testi o ad immagini i video veicolano un messaggio più immersivo creando un contatto emotivo diretto.

Non è un caso infatti che stiano nascendo sempre più piattaforme di produzione e condivisione video come TikTok e Twitch, o che gli attuali social media stiano implementando nuove funzionalità video come Facebook Watch e Instagram Reels

Che siano shorts, video documentari, in-stream o video live, il 2020 ha segnato l’inizio di una nuova era dei contenuti video nella comunicazione digitale. Secondo le statistiche:

Tra le tante piattaforme però, YouTube resta il portale più conosciuto e utilizzato in assoluto per la diffusione di contenuti video a livello globale. Lo confermano diversi dati:

Cos’è la YouTube SEO e come funziona l’algoritmo di ricerca

Ovviamente è impossibile sviluppare strategie di YouTube SEO senza avere un’idea di base su come funziona l’algoritmo della piattaforma

Se Google valuta sia la qualità dei contenuti sia le performance delle pagine web, YouTube stesso dichiara di affidarsi quasi esclusivamente al coinvolgimento degli utenti

In poche parole – più un video è in grado di catturare l’attenzione degli utenti sulla piattaforma e più sarà premiato dal motore di ricerca. Maggiori sono le interazioni correlate al video e maggiore sarà la visibilità che ne deriva. 

Infatti, alcuni dei principali fattori di ranking si basano proprio sui parametri che descrivono come funzionano le visualizzazioni YouTube, tra cui: 

  • CTR: la percentuale di quanti utenti cliccano sul video;
  • Bounce Rate: la percentuale di quanti utenti escono dal video prima del termine;
  • Watch Time: il tempo totale espresso in ore di visualizzazione video per tutti gli utenti;
  • Retention: la durata di visualizzazione video espressa da 0% a 100% come valore ideale.

Inoltre viene valutata la quantità di interazioni: commenti, like/dislike e iscrizioni al canale.

Un ruolo chiave è dato anche dalla presenza di metadati ottimizzati e dall’embed dei video nelle pagine web, che influiscono più o meno direttamente nella classifica del video su YouTube. È quindi possibile distinguere l’attività di ottimizzazione SEO su YouTube in tre parti:

  • Ottimizzare la produzione del contenuto video
  • Ottimizzazioni on-platform per la ricerca YouTube
  • Ottimizzazioni off-platform per le pagine web

YouTube SEO: ottimizzare la produzione del contenuto video

Lo suggerisce la piattaforma: la qualità del video stesso è essenziale per ottenere il miglior posizionamento su YouTube. Alcuni accorgimenti prevedono:

  • Svolgere una prima ricerca delle parole chiave: è necessario comprendere quali sono le parole di ricerca usate dal tuo target ed utilizzarle a tua volta.
  • Identificare l’intento di ricerca e seguire i trend: ogni chiave di ricerca ha un intento ben preciso; tra i più comuni ci sono How To, Tutorials, Reviews…
  • Creare un video ad alta fidelizzazione: oltre a seguire uno script e lavorare di editing è utile iniziare con un forte incipit e finire con una richiesta di interazione.

YouTube SEO: ottimizzazioni on-platform per la ricerca YouTube

L’ottimizzazione SEO su YouTube può essere svolta sui contenuti video e sul canale in generale: per questo è utile dividere la strategia YouTube SEO on-platform in due fasi. 

Nel caricare un video sulla piattaforma va data un’attenzione particolare ai metadati: YouTube li definisce come informazioni che dicono agli utenti cosa aspettarsi dal video. Ottimizzarli è quindi parte integrante dell’attività SEO: titoli e descrizioni scritti con cura, tags e hashtags in evidenza, miniature visivamente accattivanti, schede e schermate a fine video ben studiate, closed captions corrette e traduzioni complete in più lingue. Questi sono tutti elementi utili a rendere i video più performanti.

Allo stesso modo anche perfezionare il canale YouTube può contribuire a migliorare la valutazione dei contenuti dalla piattaforma. Si può lavorare per l’ottimizzazione di diversi parametri: creare un banner graficamente studiato e accattivante, inserire una descrizione del canale efficace, sfruttare a pieno le funzionalità di playlists e contenuti in evidenza.

YouTube SEO: ottimizzazioni off-platform per le pagine web

Allineare i video YouTube con i contenuti del sito web è la chiave per avere una strategia di video SEO completa. I video possono essere un’opportunità di Search Engine Optimization per molti siti web, soprattutto se incorporati: al posto di far uscire gli utenti dal sito, un video YouTube embed on-page consente loro di guardare l’intero contenuto direttamente sulla pagina. Entrambi i canali ne traggono vantaggio: le metriche del video YouTube aumentano e la pagina migliora le prestazioni sul coinvolgimento degli utenti.

Conclusioni

Come secondo motore di ricerca e social network globalmente utilizzato, YouTube è una piattaforma da non sottovalutare per la propria strategia di digital marketing. Il video è uno strumento di comunicazione molto potente, in grado di migliorare l’esperienza degli utenti.

Inoltre, lavorare per il posizionamento dei contenuti su YouTube è concettualmente simile ad ottimizzare i contenuti di un sito per la SERP di Google: l’obiettivo comune è soddisfare le intenzioni di ricerca degli utenti, analizzando le query e generando contenuti utili.

Se ti interessa saperne di più contattaci o scopri la nostra SEO digital strategy!

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Iscriviti alla nostra newsletter

    Acconsento al trattamento dei miei dati in accordo alla vostra informativa privacy *